Cinque nuovi soci per il Rotary club di Cesena

Articolo su Corriere Cesenate il 14/09/2020

Le new entry sono Elisabetta Montesi, Giuseppe Mariggiò, Marco Ramilli, Luigi Martini e Marco Perotto

Il Rotary che unisce le generazioni, guarda al futuro e crea opportunità. È questa l’impronta del Rotary che Adriano Maestri, Governatore del Distretto 2072, ha dato in occasione della sua visita al Rotary Club Cesena guidato da Francesco Zanotti. L’incontro si è tenuto venerdì scorso presso la bella location dell’Antico Casale di Cannucceto (Cesenatico). “Il Rotary – ha detto Maestri – deve saper esprimere al meglio la sua vicinanza al territorio e il suo impegno nella soluzione ai grandi problemi della nostra società dalla tutela dell’ambiente all’aiuto alle persone più fragili, dal sostegno ai giovani allo sviluppo armonico del territorio”.

“Il Rotary – ha proseguito Maestri – è impegno concreto, amicizia, solidarietà. Il Rotary è l’insieme di uomini e donne dal grande valore umano e professionale che si mettono a disposizione, in tutto il mondo, per crescere assieme e creare un futuro migliore”.

“Le persone ci guardano – ha ricordato Adriano Maestri – e si aspettano da noi gesti concreti ispirati ai valori fondanti del Rotary, quali ad esempio, la lealtà, la pace, la solidarietà, l’amicizia, il rispetto per l’altro, il servire al di sopra di ogni interesse personale. Vogliono vederci in prima linea in tutte quelle situazioni dove il Rotary può fare la differenza e creare nuove opportunità. Noi ci saremo. Saremo pronti a cogliere questa sfida come quella del rinnovamento che coinvolgerà anche la nostra realtà associativa. La valorizzazione dei giovani sarà uno dei punti fondamentali del Rotary dei prossimi anni”.

Nella corso della serata sono entrati a far parte del sodalizio cesenate cinque nuovi soci:

Giuseppe Mariggiò. Nato a Forlì, pilota civile di elicotteri lavora per grandi aziende nazionali ed estere. Tra i pochissimi istruttori di volo per droni, attività in forte sviluppo anche in ambito di soccorso medico dove presta servizio come volontario, una delle sue molte attività nel sociale.

Luigi Martini. Nato a Cesena, geometra, sviluppa la propria carriera professionale all’interno della Società fra Operai Muratori del Comune di Cesena S.p.A., tra le maggiori aziende del territorio nel settore edilizio, fino a diventarne il presidente del cda, carica che ricopre dal 2014.

Elisabetta Montesi. Nata a Cesena, Laureata in Giurisprudenza. Specializzata in diritto amministrativo e fund raising, raccolta fondi, direttore comunicazione e pubbliche relazioni per l’Ausl prima di Cesena poi della Romagna dal 1995. Animatrice di tutte le campagne di successo di raccolta fondi in ambito sanitario locale.

Marco Perotto (asente per precedenti impegni). Nato a Cesena, imprenditore titolare della Sac Petroli, ex Sacigas. La rinomata azienda si occupa di vendita Gpl riscaldamento a marchio Eni, assistenza e manutenzione caldaie e condizionatori, servizio di consulenza energetica. Attivo nel sostegno a diverse opere di volontariato.

Marco Ramilli. Nato a Cesena, laureato in Ingegneria informatica e Dottorato di ricerca in sicurezza informatica. Nonostante la giovane età è tra i massimi esperti mondiali di cyber security, ambito in cui ha svolto una brillantissima carriera come manager. Nel 2014 ha fondato Yoroi di cui è anche amministratore delegato. L’azienda è universalmente riconosciuta come la più innovativa società di cyber security in Europa.

 

“Questo tipo di lavoro – conclude Ramilli – cinque anni fa non esisteva. Oggi tutti ne hanno bisogno, dal piccolo imprenditore alle multinazionali. Siamo nell’epoca digitale che è velocissima. Stiamo vivendo una fortissima evoluzione, ma non sappiamo come sarà. La stiamo rincorrendo. Non la stiamo dominando. Nella storia non c’è mai stato un cambiamento così veloce. Ma l’uomo si è sempre mosso, e d è sempre evoluto, pensando a difendersi. Proprio quello che sta succedendo ora. Quello che facciamo e sviluppiamo noi di Yoroi. Nel 2015 eravamo in quattro. Per un anno e mezzo abbiamo solo studiato per costruire tecnologia. Dal 2017 siamo sul mercato. I primi anni sono stati duri. Nel 2018 abbiamo raggiunto un certo equilibrio. Ora abbiamo davanti grandi possibilità di sviluppo. Noi qui ci proviamo e ci crediamo”.